Le tovaglie per l’estate e non solo : colori , idee e suggestioni per la vostra bella tavola .

Tavola estiva di Matilde VicenziMie care amiche,

parliamo spesso dell’estate, e non è un caso: tutti gli argomenti che noi amiamo – cioè le ricette di dolci, l’arte del ricevere e i consigli su come abbellire la tavola – d’estate è come se… prendessero una luce speciale!

Oggi tralasciamo i piaceri del ricevere gli ospiti, e anche i freschi dolci estivi – come amo le mousse, i gelati, le specialità con la frutta! – per concentrarci sul miglior modo di apparecchiare una tavola estiva.

Per me, le parole d’ordine di questa preparazione, durante i mesi da giugno a settembre, sono: luce, colore, tovaglia.

LuceBella tavola estiva

Se una serata con gli amici fosse una ricetta, la luce sarebbe uno degli ingredienti più importanti.

Questo piccolo principio, che vale sempre, in estate ha il suo momento d’oro perché Madre Natura ci regala le atmosfere più magiche… dal sole che filtra in una stanza tenuta volutamente in penombra, al tramonto che colora di rosso fuoco i piatti di una cena all’aperto, tutto ciò che l’estate illumina diventa più bello.

Pensiamoci, quando decidiamo dove metterci e a che ora incontrarci.

E non dimentichiamo che anche l’inizio della notte, quando si è in vacanza, è un bel momento per ritrovarsi…

La bella tavola di Matilde VicenziLe mie lettrici del magnifico meridione italiano conoscono bene il piacere di cenare tardi all’aperto, nella fresca oscurità notturna, magari alla luce di poche candele.

Colore

Sul colore, posso dire che siamo al… secondo ingrediente più importante!

Piatti e stoviglie, centrotavola e accessori, ma anche vestiti e… conversazione: sì mettiamo del colore in tutto: è estate, la luce e il clima ci invitano a osare un po’.

Qualche spunto? Serata in tema giallo (a cui gli ospiti dovranno giocosamente aderire con un capo d’abbigliamento), cena “all-white” con un solo accessorio variopinto, tovaglia bianca e un colore diverso per ogni commensale… sbizzarriamoci, divertiamoci: è estate!

Tovaglia
Bella tavola estiva all'aperto

Delle due scuole di pensiero sulla tavola estiva – tovaglia sì, tovaglia no – io propendo per la prima.

Da me troverete sempre una tovaglia, anche il giorno di Ferragosto!

La mia scelta, quanto a tessuti e colori, va sul semplice, che io trovo sia sinonimo di eleganza, quindi il mio tessuto è il lino, declinato in un colore neutro, su cui poi mi piace giocare con bicchieri dai colori vivaci o altri accessori.

Ma attenzione: il mio gusto non è l’unico!

In estate, ammiro infatti chi sa preparare una tavola senza tovaglia – magari valorizzando il materiale del tavolo – e trovo gradevoli tutte le tovagliette in cotone… ritengo accettabili anche le tovaglie in carta purché dai colori allegri (meglio se all’aperto).

La bella tavola d'estate, con Matilde VicenziInfine, ho un debole per le soluzioni più fantasiose, che traggono ispirazione dall’ambiente circostante: una grande foglia come tovaglietta, e una piccola come sottobicchiere, la suggestione di una piccola conchiglia segnaposto, un ruvido decoro di corteccia d’albero… vi dico una cosa: se vi ispirerete alla natura, non sbaglierete mai!

E voi, quali scelte preferite, per le vostre belle tavole estive?
Aspetto con curiosità i vostri commenti e suggerimenti!

Arte del ricevere : il ruolo dei social network .

Arte del ricevere su Pinterest: bacheca di Matilde VicenziCare amiche,

spesso l’Arte del Ricevere viene associata a qualcosa di tradizionalista, legato al passato e magari neanche più tanto di moda… mi sembra di sentirli:

“adesso c’è Facebook, altro che…”

Permettemi di non essere d’accordo!

Bella tavola su Pinterest: bacheca di Matilde Vicenzi

Anzi: proprio per l’importanza che hanno preso nella vita di tutti noi i collegamenti e le condivisioni online, attraverso i social network, io ritengo che il piacere di trascorrere dei piacevoli momenti insieme trovi oggi forme di espressione nuove, aggiornate ai tempi: anche l’invito a una festa via Facebook ha i suoi giusti modi!

Osservando i giovani – ma non solo loro – nelle abitudini sociali in rete ho notato che:

- La maleducazione continua a non piacere: a chi non si esprime adeguatamente non viene accordata attenzione, con il risultato che rimane da solo… ancor prima di cominciareConcorso Matilde Vicenzi "in Dolce Compagnia"

- Le immagini di tavole apparecchiate e di piatti sopraffini subito prima di essere consumati, sono sempre più ricercate e apprezzate: non a caso anche la vostra Matilde colleziona bacheche di immagini su Pinterest

- La capacità di dosare “tag” e menzioni ha il valore quello che ai miei tempi si chiamava discrezione: la gentilezza sa sempre come manifestarsi, dal… baciamano all’uso di Twitter

- Gestire in modo accorto gli inviti, anche se solamente a una pagina Facebook, è sempre più un aspetto che denota sensibilità e intelligenza: chi invita tutti a tutto non ha ancora capito… non dico i social network, ma la sensibilità delle persone, cosa ben più importante!

- La tempestività e la comodità di comunicare luoghi, situazioni, eventi con le piattaforme e le “app” disponibili oggi è davvero straordinaria, ma anche qui bisogna sapersi comportare: no alle esagerazioni, sì all’uso moderato e magari ironico … non dimentichiamo che sono solo strumenti!

Infine, proprio parlando di internet, ricordo a tutti che le buone maniere valgono anche su Facebook, per lo meno sulla pagina della vostra Matilde.

Voi che ne pensate, mie care?

Il galateo di Matilde Vicenzi su Facebook